Assemblea dei soci del 26.06: come è andata?

Home - News - Assemblea dei soci del 26.06: come è andata?

Sabato 26 giugno è stata una bellissima giornata. Finalmente dopo tanto tempo siamo riusciti a rivederci per la nostra consueta Assemblea dei Soci Avi Marche e pranzo dell’Associazione.

Abbiamo scelto come location il ristorante il Girasole di Camerano e la splendida giornata ha fatto da cornice all’evento.

In questo periodo per troppo tempo siamo stati costretti a vederci da dietro ad uno schermo e il successo dell’evento è senza dubbio indice della voglia che abbiamo di stare insieme e confrontarci sulle attività della nostra Associazione.

Riassumiamo di seguito i punti salienti dell’Assemblea.

Abbiamo approvato il bilancio consuntivo dell’anno 2020 che ha evidenziato gli investimenti collegati al progetto Vita Indipendente ministeriale.

Abbiamo poi fatto il punto sulle azioni svolte nell’anno e soprattutto sul futuro dell’Associazione, presentando i nuovi servizi forniti dagli Sportelli territoriali inerenti la gestione dei contratti con gli assistenti personali.

Si è parlato molto del servizio di ricerca nominativi degli assistenti personali e di come poter trovare assistenti con formazioni specifiche.

Durante l’assemblea si è inoltre sottolineato quanto sia importante il contributo di tutti gli associati alla vita associativa, nei modi, tempi e possibilità di ciascuno.

Il Presidente Angelo Larocca ha poi illustrato i progetti futuri di Vita Indipendente, annunciando che il Decreto Rilancio andrà a sostituire a breve la sperimentazione ministeriale e che questo finanzierà un progetto di Vita Indipendente per ogni Provincia. Saranno finanziate sia esperienze di co-housing, sia il vero e proprio servizio di Sportello che avrà finalmente un finanziamento stabile. Ci sarà uno Sportello aperto per ogni Provincia!

Il progetto regionale invece è in fase di rinnovamento e, con un finanziamento di circa 1 milione di euro, permetterà l’accesso a circa 100 nuovi utenti.

Infine, tutte le persone che già usufruiscono del finanziamento regionale potranno migliorare la richiesta di budget a disposizione, di orario e di intensità dell’assistenza. Questo sarà possibile soprattutto, ma non solo, per le persone con un livello assistenziale alto e molto alto.

Tutte note positive che testimoniano come anche il nostro lavoro di sensibilizzazione in Regione stia dando i suoi frutti.

Vi lasciamo qualche immagine della giornata e grazie a tutti i partecipanti… è stato veramente bellissimo rivederci insieme!

Share: